Le carrozzine elettriche per disabili garantiscono indipendenza a 360 gradi a tutte le persone che hanno difficoltà motorie: esse si muovono in virtù di un motore elettrico, che annulla la necessità di dare spinte a mano, e per questo motivo sono ideali anche per chi ha problemi agli arti superiori.

In generale, le carrozzine elettriche per invalidi rappresentano la soluzione più indicata per coloro che possono contare su una forza fisica molto limitata, coloro che devono far fronte a terreni accidentati o dislivelli e coloro che hanno la necessità di spostarsi su distanze piuttosto lunghe.

 
Risulta evidente, quindi, che le carrozzine elettriche per anziani sono indicate anche per persone che hanno problemi di cuore o che per altre ragioni di salute non possono stancarsi o affaticarsi molto.
Le carrozzine elettriche possono variare in funzione di diversi aspetti: dal design alle caratteristiche della seduta, dal motore alle funzioni, dal telaio all’ambiente di utilizzo, dai comandi alla batteria. Per quel che riguarda la seduta, per esempio, essa può essere munita di uno schienale in nylon o in vinile o di una imbragatura, oppure presentare cuscini o addirittura un poggiatesta. Grande importanza rivestono, naturalmente, i poggiapiedi, che hanno funzionalità diverse e che consentono di far cambiare posizione alle gambe.

Alcune carrozzine elettriche possono essere dotate di un sedile basculante o munito di uno schienale reclinabile: una soluzione perfetta per le persone che non possono stare in posizione eretta per lungo tempo. Una funzionalità che da un lato serve ad aumentare il comfort e il benessere dell’utente, e dall’altro lato consente di far sì che le pressioni dovute alla posizione seduta vengano concentrate momentaneamente su altre parti del corpo.

Per alcuni modelli, infine, i sedili possono alzarsi gradualmente per permettere alla persona di raggiungere una posizione verticale.